mivolevidiversamasonoquesta:

960kilometers:

nonvoglioesseresalvata:

vjntage:

Guardate quella di mezzo.

E’ a penzoloni tra le sue braccia.

Lui è sicuro e la stringe.

Lei sa che non cadrà.

E’ poesia quella gif.

..

brividi..

HO ASPETTATO SECOLI PER RITROVARMELA IN DASH

aw

♥♡

(Source: allen-bergman, via unbuonlibroeunacioccolata)

Timestamp: 1405455387

mivolevidiversamasonoquesta:

960kilometers:

nonvoglioesseresalvata:

vjntage:

Guardate quella di mezzo.

E’ a penzoloni tra le sue braccia.

Lui è sicuro e la stringe.

Lei sa che non cadrà.

E’ poesia quella gif.

..

brividi..

HO ASPETTATO SECOLI PER RITROVARMELA IN DASH

aw

♥♡

(Source: allen-bergman, via unbuonlibroeunacioccolata)

celafacciodasola:

baciamiadesso:

fottutamentebello:

andriy-fiyalko:

michiamotempesta:

soladavantialcielo:

lamiaanimaemorta:

come ha fatto? come ha trovato il coraggio? dio.

Lo avete visto quello che si dispera perché non lo ha salvato?

Quello che si dispera per non averlo salvato.

Dio..

Oddio.

Cazzo cazzo cazzo cazzo!

Quello che si dispera…. oddio.

O.O cazzoo!!!

(via niallcalumm)

Timestamp: 1396536329

celafacciodasola:

baciamiadesso:

fottutamentebello:

andriy-fiyalko:

michiamotempesta:

soladavantialcielo:

lamiaanimaemorta:

come ha fatto? come ha trovato il coraggio? dio.

Lo avete visto quello che si dispera perché non lo ha salvato?

Quello che si dispera per non averlo salvato.

Dio..

Oddio.

Cazzo cazzo cazzo cazzo!

Quello che si dispera…. oddio.

O.O cazzoo!!!

(via niallcalumm)

"tanti auguri amore!"

Lui deve andare al lavoro, non la sveglia per darle il buongiorno, non le ha neanche dato un bacio. Così va in cucina, si fuma una sigaretta e pensa. Nel microonde c’è una tazza di caffè, spinge il bottone e la riscalda.

Lei è ancora assonnata e non vede il bigliettino sul tavolo. Accende la TV , sfoglia i canali e si ferma dove trova della buona musica. Quella era la loro canzone, quella che la mette sempre di buon umore, così inizia a cantarla a bassa voce..

Lancia un’occhiata sul tavolo e vede il biglietto. Lo apre. Si mette gli occhiali e inizia a leggere: 

” Buongiorno, amore. Non avevo sonno, mi sono alzato verso le 3 di mattina e ho pensato di scriverti qualcosa. è tanto che non ti scrivo, so che ti piaceva leggere le mie lettere un po’ sgrammaticate. Ti ho lasciato il caffè nel microonde e ti ho fatto delle crepes, si trovano nel piatto accanto al forno.

Ho pensato di tenerti un po’ di compagnia oggi, anche se non sono vicino a te fisicamente. Guarda sotto al piatto delle crepes, c’è un altro bigliettino, ci vediamo là, un bacio ”

Si alza dalla sedia, vede le crepes e cerca il secondo bigliettino.

”Mi dispiace se ho bruciato la prima, ma so che a te piacciono anche quelle bruciacchiate un po’. Come sono? Ti piacciono? Mi sono uscite bene? Avrei voluto che tu vedessi come le volteggiavo in aria, un vero maestro. Adesso probabilmente stai con il piede destro sopra l’altro perché ti scappa e devi andare velocemente in bagno,così leggi molto in fretta. Sicuramente hai svuotato il piatto. Il prossimo biglietto è in bagno, sotto il dentifricio. Ne parliamo lì.”

Si pulisce le dita con un fazzoletto , corre al bagno, prende il biglietto e lo legge.

”Scommetto che sei più rilassata ora. Mentre prima dormivi mi hai tirato pugni, calci e mi hai tolto la coperta di dosso, forse sognavi che qualcuno ti stava inseguendo.. Ti ho svegliato per calmarti e mi hai detto che non hai rubato fiori, che li hai trovati sul tavolo. Mi hai fatto sorridere e ti ho lasciata dormire, sapevo che non ti saresti ricordata più nulla. Dopo circa un’ora ho sentito il bisogno  di darti un bacio così te ne ho dato uno sulla fronte.. Mi piace dormire con te. Hai finito? Andiamo sul balcone, dai..”

Si lava le mani, il viso e i denti.

Sul balcone trova un biglietto e un foglio strappato a metà. Prende le due parti del foglio, le riunisce e inizia a leggerle.

”Vedi quanto ti conosco? Lo sapevo che avresti alzato prima questo foglio! Non c’è scritto niente quindi prendi il bigliettino.”

Lei sorride e raccoglie il biglietto.

” Questa mattina stavo quì e mi fumavo una sigaretta. Stavo pensando a quanto sono felice quando sto con te  così ho deciso di farti una sorpresa. Ti piacciono ancora le sorprese? Che domanda,certo che sì.. Ho comprato i biglietti per il film che aspetti da un anno. Sono nel frigorifero,accanto ad un altro biglietto. Sbrigati che ti si raffredda il caffè.”

Sorride e si avvia saltellando verso il frigorifero.Ha un sorriso di 360 gradi. Trova tutto sotto un gelato.

”SORPRESAA, ieri ti ho comprato questo gelato. Volevo dartelo dopo cena ma ti ha fatto male il pancino così ho deciso di rimandare.

Spero che tu sia entusiasmata tanto quanto lo sono io per quest’idea dei biglietti. Spero solo di non annoiarti. Oggi facciamo un anno da quando stiamo insieme e volevo farti gli auguri in un modo speciale.

Vai all’armadio dove tengo le felpe, nelle scarpe troverai un altro biglietto. Come quali scarpe? CORRI!”

Con il fiato che le resta,corre e trova un nuovo paio di scarpe. Sono quelle che due giorni prima le aveva provate al centro commerciale ma non le aveva comprate perché troppo costose.  Nelle scarpe , un altro biglietto..

”Ti stanno? Tanti auguri amore, abbi cura di esse. Quando finirai di ammirare il tuo piede perfetto vieni in cucina, mi troverai nella caffettiera rossa.”

Va in cucina ma non trova una caffettiera rossa. Inizia ad arrabbiarsi e mette tutto sottosopra. Lo trova dentro la pentola a pressione nel forno. lo apre e prende il biglietto.

”Ecco perché ti amo, non avrei mai pensato di cercare dentro la pentola a pressione nel forno, chi mai potrebbe pensarci? Tu non molli mai, ecco perché hai sempre lottato per noi..

Oggi ho voluto dimostrarti che , anche se sono cambiato, non mi sono dimenticato di noi due. Ricordo ancora cosa ti piace, cosa desideri e cosa non faccio più. Peccato che quest’idea non mi sia venuta un anno fa, quando ci siamo lasciati….

Forse ora non sognerei ad occhi aperti te dentro questa casa ormai vuota da un anno..

(via kassiig)

Oddio.

(via tuttohauniniziocomeunafine)

O porcoddio.

(via cadutainunburronedisolitudine)

Piango.

(via vogliosoloessereforte)

Mi si è fermato il cuore all’ultima frase giuro

(via insanealiceinwonderland)

porca puttana

(via tihosceltoconlapauradinonvederti)

I brividi.

(via laragazzadalsorrisodolce)

Cristo le lacrime.

(via sputosboccosangue)

Dio

(via silenziosamentebrutale)

L’ultima frase mi ha lasciata senza fiato

(via andiamoalamare)

cristo, mi sono venuti i brividi.

(via frammentidelmiocuore)

Oodddiiioooo

(Source: bastachemisorridi, via niallcalumm)

The sweetness <3 <3 !! :Q_______

Odio la mia pancia, odio le mie gambe, odio il mio viso, odio le mie braccia, odio tutto di me, non riesco ad accettarmi, mi guardo allo specchio e odio quello che vedo, odio me stessa!!!

Se non dessi ascolto a quello che pensano le persone di me, la mia vita sarebbe anche sopportabile.”

Hai presente la sensazione che provi quando parli con lui e non vorresti che finisse mai quel momento perché sei felice a ral punto da dimenticare le lacrime spese?
Ecco come mi sento tutte le volte che mi cerca♥

"Prof:vi faccio una domanda:secondo voi perché l’uomo viene spesso portato al suicidio?
X:perché ha troppi problemi.
Prof:e perché secondo voi ha questi problemi?
Io:a causa della società.
Prof:come scusa?
Io:la società. Secondo me è questa la causa di tutte le perdite avvenute negli ultimi anni.
Prof:e qui ti sbagli. Prendi una persona malata di depressione ad esempio,si ammazza perché è la depressione che lo porta a fare questo.
Io:si ok,su questo ci siamo,ma prima di pensare alla depressione non sarebbe opportuno pensare alle cause di tutto ciò?
X:in che senso?
Io:ti sei mai chiesta il perché del fatto che una persona ricorra spesso al suicidio? Prendi questa persona malata di depressione ad esempio: all’inizio aveva un bel lavoro,una casa,una moglie,dei figli,tutto insomma. Un giorno lo convoca il direttore dell’azienda in cui lavora per comunicargli che a causa di diversi problemi purtroppo sono in corso dei licenziamenti e tra questi vi è pure il suo nome. Inizialmente l’uomo rimane un po’ turbato ma alla fine pensa che in un modo o nell’altro troverà un altro lavoro per dar da mangiare ai suoi figli. Così si impegna nel trovarlo. Passa un giorno e niente.
Due giorni e niente.
Tre,niente.
Quattro,niente.
Passa un mese e ancora niente.
I figli hanno bisogno delle cose per la scuola. I vestiti per le feste,perché si sa,siamo ragazzi.
Il frigorifero è vuoto.
Le bollette sono da pagare.
E lì cominciano i veri problemi. La moglie ha le sue esigenze. I figli vengono presi in giro a scuola a causa dei loro vestiti,delle loro penne tutte consumate.
L’uomo a quel punto si sente prigioniero della fame,del desiderio di soldi,della paura di un domani ancora incerto.
La moglie lo lascia.
I soldi ancora non ci sono.
Manca la luce a casa,l’acqua,la corrente.
I figli non gli rivolgono la parola. Gli amici lo disprezzano o quanto meno lo trattano come fosse merce di scarto.
L’uomo è solo.
Beve.
Si ubriaca.
È senza soldi.
La società non lo aiuta.
Gli amici se ne fregano.
I figli lo odiano perché è solo a causa sua se vengono presi di mira dai compagni.
Cade in depressione,una forte depressione.
È stanco.
Solo.
Debole.
Si ammazza.
Ecco cos’è la società. Noi siamo la società e se oggi la parola “società” è sinonimo di “suicidio” la colpa è solo nostra.
Prof:esattamente…"

●Stronger (via xsheissostrong)

Rebloggato all’infinito. E se c’è qualcosa di più dell’ infinito… Allora supererà anche quello.

(via itscauseismile)

Dio.

(via letterediunaragazzasola)

Waoh

(via nottedimezzaestate)

OMG

(via promesseossa)

Tre oggetti,o Doni, che riuniti fatanno del possessore il padrone della Morte…il padrone…il conquistatore…il vincitore…l’ultimo nemico che sarà sconfitto è la morte…

"J.K.Rowling scrisse a dieci anni un romanzo che trattava di SETTE diamanti maledetti."

Bhe che dire la Row aveva già le idee chiare da pargola. :3

Il genio non ha età!